Le attività culturali

Dal 2002 la Fondazione ha iniziato un programma di attività culturali volte primariamente a valorizzare la figura di Leone Ambron e le opere da lui generosamente donate.

Il 24 ottobre 2002 si è svolta a Palazzo Pitti una Giornata di Studi in onore di Leone Ambron, i cui atti, pubblicati in un volume (edizioni Polistampa, Firenze) sono stati presentati al pubblico nel 2004.

Successivamente La Fondazione ha varato un progetto pluriennale volto alla catalogazione dell'intero Fondo Ambron presso la Galleria d'Arte Moderna, che porterà alla pubblicazione di una serie di cataloghi divisi per aeree geografiche. A questo fine sono state bandite nell'aprile dello scorso anno tre borse di studio per giovani ricercatori, che stanno già lavorando presso il museo con l'assistenza e la supervisione della direzione della Galleria.

Parallelamente è stato promosso un programma di restauri per alcuni dipinti, sia della Galleria che di altri enti. Il primo di questi ha riguardato il ritratto del cavalier David Levi di proprietà del Museo Ebraico di Firenze, a signi-ficare lo stretto collegamento esistente tra Ambron, ultimo discendente di un'antica famiglia di banchieri ebrei, fondatori della Banca Federico del Vecchio, e la comunità ebraica fiorentina.

 

 

Giorno della Memoria 2015

Veltroni in visita alla mostra

 

Giorno della Memoria 2014

Matite Razziste, programma

matite razziste